La Resistenza e la persecuzione degli ebrei in Italia 1943-1945

Cover_Stefanori.001.jpg

Matteo Stefanori, La Resistenza di fronte alla persecuzione degli ebrei in Italia (1943-1945), Edizioni del CDEC, Milano 2015

In questo saggio l’autore, giovane ricercatore romano, presenta il risultato dei due anni di lavoro svolto grazie alla borsa di ricerca bandita dal CDEC nel 2011. In particolare Stefanori indaga il trascurato tema del rapporto fra la Resistenza e la persecuzione degli ebrei in Italia dopo l’8 settembre 1943.

Partendo da fonti già note, come è per esempio la documentazione prodotta dal Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (CLNAI), Stefanori ha cercato di indagare un quesito fondamentale, e cioè se vi sia stata effettivamente quella totale (o quasi) assenza di prese di posizioni ufficiali e di un dibattito tra i soggetti politici e armati del movimento riguardo la questione ebraica, come sembra emergere dalla storiografia consolidata, sia recente che meno recente.

Il saggio si divide in tre parti: nella prima prende in esame l’atteggiamento dei CLN, in particolare quello dell’Alta Italia, e delle sue componenti politiche di fronte alla persecuzione degli ebrei, alle notizie degli arresti e delle deportazioni; nella seconda e nella terza parte analizza invece i cosidetti “comportamenti pratici”. Riflettendo sullo spazio che la stampa clandestina riservò alla questione ebraica, l’autore ha cercato le tracce di eventuali azioni di salvataggio, o di tipo assistenziale o anche sotto forma di operazioni militari, per liberare gli arrestati nelle prigioni e nei campi di concentramento e per evitare la loro deportazione nei lager nazisti.

Matteo Stefanori ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia presso l’Università degli studi della Tuscia (Viterbo) e l’Université Paris Ouest – Nanterre La Défense (Parigi, Francia). È stato borsista presso il Centro di documentazione ebraica contemporanea (CDEC) di Milano dove ha svolto una ricerca sul tema: la Resistenza italiana di fronte alla persecuzione degli ebrei. Dalla sua tesi di dottorato ha pubblicato: “Ordinaria amministrazione”: i campi di concentramento provinciali per ebrei nella Repubblica sociale italiana, in “Studi Storici. Rivista trimestrale dell’Istituto Gramsci”, n. 1, anno 54, gennaio-marzo 2013, pp. 190-226. Ha collaborato con la casa editrice Laterza e attualmente insegna Storia moderna e Storia contemporanea presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino (Angelicum, Roma).

Scarica il pdf di La Resistenza di fronte alla persecuzione degli ebrei in Italia (1943-1945)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *