Fondazione CDEC Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea

fb

CDEC su Youtube

        
  Rendering della Biblioteca della Fondazione CDEC nella sua futura sede presso il Memoriale della Shoah Milano
    Homepage   |  Contatti   |  Dove siamo   |  English   |  Trova  
           

 

 

 

Fondazione CDEC

Settori di Attività

Amministrazione trasparente


Risorse web

 

CDEC Digital Library

Mostra sulla Shoah in Italia

Le carte di Israel Kalk | Percorsi per la didattica

I Nomi della Shoah Italiana

Ebrei stranieri internati in Italia (1940-1943). Indice generale

Catalogo della Biblioteca / Library Catalogue

Quest. Issues in Contemporary Jewish History

Osservatorio antisemitismo

5 LIBRI PER ENTRARE IN MODALITA' RIPOSO | I consigli della nostra biblioteca

 

Forse non tutti sanno che..

Nella biblioteca della Fondazione CDEC sono conservati oltre 30.000 titoli di opere dei generi più vari.

Alla scoperta del nostro patrimonio, proponiamo #5 libri perfetti per l'estate e per entrare in modalità riposo, suggeriti da Nanette Hayon.

 

 

Il mio matrimonio. Ganna o il mondo della follia | di Jacob Wassermann

"Le unioni infelici,......, mi sembrano un soggetto umano e artistico di enorme interesse ".
"Due vecchi libri ristampati in questi mesi hanno rafforzato le mie convinzioni sul potere di rivelazione della catastrofe matrimoniale. Il primo .............Il secondo è di Jakob Wassermann, l' autore del Caso Maurizius (Fazi) , ed è intitolato dall' editore italiano Castelvecchi Il mio matrimonio " Emanuele Trevi (Corriere della Sera).

Gli aquiloni | di Romain Gary

"Con grande charme, impareggiabile ironia e malinconico disincanto, egli racconta le debolezze umane e l'ansia di libertà di un'intera generazione di francesi, che ha conosciuto l'umiliazione della sconfitta, ha conservato "una certa idea della Francia" e ha trovato nella Resistenza la ragione anche psicologica del suo riscatto esistenziale e morale"

Uno zaino, un orso e otto casse di vodka | di Lev Golinkin

"Scritto con un umorismo pungente e con un'onestà emozionante - uno stile simile a Gary Shteyngart, Jonathan Safran Foer e Davis Bezmozgis - questa è una storia di fuga e di sopravvivenza, sul potere dell'odio e sulla ricerca di un'appartenenza. Un debutto ribelle, selvaggio e intelligente che segna l'ingresso di una nuova voce nella letteratura americana" Baldini e Castoldi, 2° di copertina.

Svegliare i leoni | di Ayelet Gundar-Goshen

"Libri come questo della giovane scrittrice israeliana Ayelet Gundar-Goshen servono a tagliar corto con l'idea che il romanzo sia morto o in cattiva salute. Questo libro straordinario, imprevedibile fino alla fine, racconta con maestria alla Chandler il mistero terribile e meraviglioso dell'essere umano messo di fronte a se stesso, ai propri princìpi morali, alla lotta per la sopravvivenza. A ciò che nessuno sa di sé, prima che degli altri" Nicoletta Tiliacos

Il Tunnel | di Abraham Yehoshua

"Scritto con un linguaggio opportunamente sobrio, referenziale, altamente simbolico ma poco incline alle metafore, Il tunnel di Abraham Yehoshua .... si avvicina alla felicità narrativa dei suoi romanzi migliori, [...] Gli argomenti del libro sono quelli che già conosciamo: l'identità, il matrimonio, la differenza, la relazione, la responsabilità, il multiculturalismo. In quest'opera Yehoshua aggiunge il tema della demenza senile, che affronta con intelligenza e delicatezza, sviluppandolo in una storia solida e convincente." Luca Alvino

*I commenti sono liberamente tratti da Internet.

photocredits: Ritratto di Marcella Shama (a destra) con un'amica sulla spiaggia di Alessandria d'Egitto, 28 agosto 1934 (ACDEC)

 

 

              collega allegato

copyright Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC ONLUS  via Eupili, 8 - 20145 Milano  CF: 97049190156  IVA: 12559570150  Telefono 02.31.63.38; 02.31.60.92  Fax: 02.33.60.27.28