storia
educazione
memoria
CDEC Home Page          Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea  

 

fb  @fondazionec

         
    Foto dei partecipanti al Convegno Giovanile Ebraico di Livorno - novembre 1924     Homepage   |  Contatti   |  Dove siamo   |  English   |  Trova    |  Stampa    

 

     
     

 

 

 

Fondazione CDEC

Settori di Attivitą

Amministrazione trasparente

La Fondazione CDEC per i Musei ebraici


 Risorse web
 

CDEC Digital Library

Mostra sulla Shoah in Italia

I Nomi della Shoah Italiana

Ebrei stranieri internati in Italia (1940-1943). Indice generale

Catalogo della Biblioteca / Library Catalogue

Quest. Issues in Contemporary Jewish History

Osservatorio antisemitismo

CDEC Digital Library - Nuove risorse digitali online per la storia della Shoah in Italia

La CDEC Digital Library continua a crescere. Ad un anno dal suo lancio sono molte  le novità che abbiamo introdotto, a cominciare da una nuova grafica per la home page, per arrivare a nuove opzioni di ricerca e navigazione delle risorse, e soprattutto, ai nuovi contenuti digitali. 

In occasione del Giorno della Memoria 2016, abbiamo pubblicato online le prime tre collezioni complete di documenti digitalizzati. Si tratta delle carte dei fondi Comitato Ricerche Deportati Ebrei CRDE, Massimo Adolfo Vitale ed Emanuele Artom.

I fondi CRDE e Vitale costituiscono una fonte imprescindibile per chi voglia comprendere le origini delle ricerche sulla deportazione degli ebrei dall'Italia, della storia di queste ricerche cominciate nel 1945 grazie soprattutto al lavoro di Massimo Adolfo Vitale, presidente del CRDE fino al 1953 e poi dal 1955 tra i primi consiglieri del neonato Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea. 

Per la presentazione di queste due collezioni, Laura Brazzo e Daniela Scala hanno preparato un percorso di lettura e di accesso, oltre che alle carte appena menzionate, anche alle 418 schede fotografiche del "Fondo fotografico Massimo Adolfo Vitale", create fra il 1945 e i primi anni '50 per la ricerca e l'identificazione dei deportati ebrei dall'Italia.    

Le carte del fondo Emanuele Artom sono rilevanti soprattutto perchè contengono il diario partigiano del giovane intellettuale torinese che dopo l'8 settembre 1943 decise di prendere parte alla Resistenza.
Le pagine fitte scritte a matite su fogli di fortuna, fra il novembre 1943 e il febbraio 1944 sono oggi accessibili a tutti.

La pubblicazione delle collezioni digitalizzate di questi tre importanti fondi d'archivio, rappresenta un nuovo, ulteriore contributo che la Fondazione CDEC offre alla diffusione della conoscenza della storia degli ebrei e della Shoah in Italia. 

Le nuove opzioni di navigazione degli inventari online (dieci in tutto, descritti fino al livello delle unità/fascicolo), e l'introduzione di nuovi punti di accesso per la ricerca delle persone ( e dei documenti ad esse associati) consentono ricerche ancora più mirate e precise.

Approfittiamo del momento per ricordare la prossima importante pubblicazione: l'inventario e le carte digitalizzate del "Fondo Antifascisti e Partigiani Ebrei" a cui sarà abbinata una nuova applicazione web per la rappresentazione e visualizzazione dei dati sui partigiani ebrei.
Questo progetto, che si concluderà ad agosto 2016, viene realizzato grazie al contributo ottenuto nel 2015 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione delle celebrazioni del 70° anniversario della Liberazione.  

 

 

 

 

 

 

          collega allegato
Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento:  27/03/2017 - Sito aggiornato tramite "Faidate" CMS by tokenstudio s.n.c.    [ Login ]