Fondazione CDEC Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea

fb

CDEC su Youtube

        
  Foto da "Kadima. Da Pellestrina alla Terra Promessa", mostra realizzata da Keren Hayesod Italia, Comunità ebraica di Venezia e Fondazione CDEC  
    Homepage   |  Contatti   |  Dove siamo   |  English   |  Trova  
           

 

 

 

Fondazione CDEC

Settori di Attività

Amministrazione trasparente


Risorse web

 

CDEC Digital Library

Mostra sulla Shoah in Italia

I Nomi della Shoah Italiana

Ebrei stranieri internati in Italia (1940-1943). Indice generale

Catalogo della Biblioteca / Library Catalogue

Quest. Issues in Contemporary Jewish History

Osservatorio antisemitismo

Medici ebrei a Milano durante le leggi razziste: Gino Neppi, un esempio di impegno civile e solidarietà

G_Neppi.jpg

Nel 70° anniversario delle deportazioni naziste dall'Italia, la Fondazione CDEC insieme all'AME (Associazione Medica Ebraica) organizzano una serata in memoria di Gino Emanuele Neppi, medico ebreo milanese, deportato ad Auschwitz e mai più tornato.  

Gino Neppi, ferrarese di nascita e milanese d'azione, fu dipendente del Comune di Milano come "medico di riparto" dal 1932 al dicembre 1938.
Nel 1940, ad oltre un anno dalla sospensione dall'incarico, aprì un piccolo ambulatorio in via Panfilo Castaldi, per prestare assistenza medica gratuita ai profugi ebrei in transito da Milano. Quest'opera benemerita di solidarietà svolta da Neppi a favore degli ebrei in fuga dalle persecuzioni, fu possibile grazie all'iniziale collaborazione e mediazione dell'ufficiale sanitario medico del Comune, Carlo Alberto Ragazzi.   
Il 6 novembre 1943 Gino Neppi venne arrestato e incarcerato a San Vittore; a dicembre venne dopo deportato ad Auschwitz.
Morì dopo il settembre 1944 in luogo ignoto.

Giovedì 18 aprile alle ore 18.00 presso la Sala Alessi del Comune di Milano, la nipote di Gino, Carla Neppi Sadun, insieme a Lilliana Picciotto della Fondazione CDEC, Andrea Finzi, Ugo Garbarini parlano di "Medici ebrei a Milano durante le leggi razziste: Gino Neppi, un esempio di impegno civile e solidarietà".
Presenta e modera l'incontro, Giorgio Mortara, rappresentante dell'AME. 

L'incontro, patrocinato dall'Ordine Provinciale dei Medici e dal Comune di Milano, si concluderà con la consegna a Carla Neppi Sadun di un attestato di riconoscimento, omaggio del Comune di Milano all'attività e all'impegno di Gino Neppi a favore dei più deboli.

La serata in ricordo di Gino Neppi apre le iniziative della Fondazione CDEC e del Comune di Milano per il settantesimo anniversario dell'occupazione nazista e delle deportazioni dall'Italia.  

Programma della serata
Saluti delle autorità
Presentazione di Giorgio Mortara

Interventi di:
Liliana Picciotto, Gli ebrei in Italia fra il 1938 e il 1945
Ugo Garbarini, L'espulsione dei professionisti ebrei dall'ordine dei medici
Andrea Finzi, Gino Neppi e Marcello Cantoni: l'ambulatorio per gli ebrei perseguitati
Carla Neppi Sadun, Gino Neppi, la memoria famigliare

Consegna a Carla Neppi Sadun dell'attestato di benemerenza del Comune di Milano in omaggio a Gino Neppi. 

Gino Neppi, un esempio di impegno civile e solidarietà
Giovedì 18 aprile 2013, ore 18.00
Palazzo Marino - Sala Alessi
Piazza della Scala     

 

 

 

              collega allegato

copyright Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC ONLUS  via Eupili, 8 - 20145 Milano  CF: 97049190156  IVA: 12559570150  Telefono 02.31.63.38; 02.31.60.92  Fax: 02.33.60.27.28